Sul mercato esistono molti tipi di palline: premium, con alto spin, dure o economiche. Quale è la più adatta per il tuo gioco?

Diversamente da quanto può sembrare le palline da golf non sono tutte uguali e, saper scegliere quella giusta per il vostro gioco può fare la differenza sul campo e per il portafoglio!
Prima di proseguire risponderemo a un quesito che probabilmente vi sarete sempre posti: la pallina può realmente influenzare l’andamento di una partita? La risposta è assolutamente affermativa: ogni pallina è studiata per rispondere a determinate esigenze e soddisfare particolari performance.
In questo articolo ne delineeremo le principali caratteristiche e cercheremo di capire qual è quella giusta per te!

Palline da golf: come scegliere

Teet

Nei negozi Decathlon potrete trovare tutte le migliori marche sul mercato. Indipendentemente dalla marca però, la principale differenza tra palline economiche e quelle premium è la tipologia di materiale utilizzato, in particolar modo per ciò che concerne il rivestimento. Infatti, le palline più costose sono ricoperte di uretano, gomma più morbida e in grado di garantire un tocco più soft e migliori caratteristiche di spin, mentre le altre di ionomero. Queste ultime hanno il vantaggio di avere una maggiore durata e resistenza a graffi e usura.
Altra discriminante sono gli strati di cui una pallina si compone. Le più economiche sono solitamente quelle con meno strati, mentre le palline più morbide e che garantiscono maggior spin sono a 3, 4 o 5 strati.

La pallina giusta per iniziare

Morbidezza controllo

Se siete dei neofiti del golf sappiate che perderete moltissime palline nei laghi, fiumi e boschi dislocati intorno al campo. Questo è sicuramente un buon motivo per evitare di scegliere palline premium, almeno per iniziare.

Per iniziare, noi di Decathlon ti consigliamo:

  1. Inesis DISTANCE 100: una pallina due pezzi con struttura esterna in Surlyn. L’ideale per divertirsi sui primi percorsi senza spendere troppo.La consigliamo per i giocatori che perdono tante palline ad ogni partita. È disponibile bianca o gialla, per poterla individuare bene.
  2. Srixon DISTANCE: pallina piuttosto economica e adatta a golfisti con un handicap medio alto, che cercano di ottenere la massima distanza anche a discapito dello spin e del controllo. Facile da giocare e con un’alta tolleranza dell’errore, per questo è indicata per i giocatori principianti o ancora in cerca della giusta confidenza.

Palline per giocatori con handicap alto

GIocatori di terza categoria, per voi la scelta comincia a diventare più interessante. Il consiglio è utilizzare palline a due pezzi con rivestimento in surlyn. Questo perché, questo tipo di pallina è in grado di resistere all’usura e di limitare o spin.

Quasi tutte le principali marche di palline offrono modelli “entry level”, che saranno quindi adatte alle vostre prime esperienze in gara.

Anche per questa categoria gli esperti di Decathlon consigliano le palline Inesis DISTANCE 100 e Srixon DISTANCE.

Palline per giocatori con handicap medio

Una discreta esperienza sul campo porta a una scelta più accurata della pallina. È fondamentale infatti sceglierne una che abbia un tocco morbido nei colpi di approccio e put, per migliorare il vostro handicap. Come detto in precedenza, le palline con alto spin vi permetteranno di controllare meglio i vostri approcci, un buon motivo per preferirle.

Se optate per una pallina di ottima qualità con spin buono ma non estremo intorno ai green, un tocco soft ma non eccessivamente morbido e un prezzo appena più vantaggioso, allora queste sono delle valide scelte:

  1. Per i giocatori di livello intermedio (hcp tra 30 e 15) proponiamo Inesis SOFT 500. Si tratta di una pallina due pezzi con struttura esterna in Surlyn. Con un tocco estremamente morbido, è l’ideale per i giocatori che hanno migliorato la qualità dei loro colpi e che vogliono un contatto molto morbido con la pallina, per il gioco corto.
  2. Per i golfisti che cercano il meglio, ci sono le palline da golf Titleist, sviluppare per offrire il massimo controllo sul green, un ottimo feel e una minima perdita in termini di distanza. Sono le palline da golf per giocatori esperti con un basso handicap.
  3. Taylormade: questa pallina da golf a 3 elementi offre un tocco morbido, favorendo uno spin di livello Tour più accentuato e maggiori velocità di palla per aumentare la distanza. La pallina presenta una struttura aerodinamica in uretano con 332 fossette tetraedriche che offre un inferiore resistenza al vento, con nucleo doppio strato per massimizzare la distanza.

Palline per giocatori con handicap basso

Se siete giocatori di prima categoria (o con handicap basso) allora le palline premium sono quasi una scelta obbligata. È importante scegliere dei modelli che garantiscano molto spin e controllo con i ferri corti e, dall’altra parte che si “sentano” in fade e draw.

Noi di Decathlon vi consigliamo:

  1. Per i giocatori esperti (hcp inferiore a 15), proponiamo la pallina Inesis TOUR 900. Si tratta di una pallina 3 pezzi con struttura esterna in uretano e strato intermedio in surlyn. Con un tocco morbido, è l’ideale per i giocatori con una qualità dei colpi tale da permettere di lavorare sulla reazione della pallina sul green e negli approcci.Lo strato in Uretano massimizza l’aderenza della pallina sul green, generando il massimo backspin (effetto retro).
  2. Titleist Pro: la costruzione 4 pezzi in uretano massimizza l’aderenza della pallina sul green. Consente un tocco morbido per più comfort di gioco.
  3. Repaly Golf riciclate: queste palline da golf non sono nuove. Sono state ricondizionate da Replay Balls Europe S.L., azienda non affiliata al produttore d’origine. Sono vendute come tali e non sono coperte dalla garanzia del produttore d’origine.

Non sei ancora del tutto soddisfatto? Vieni in negozio, insieme troveremo la pallina più giusta per le tue esigenze