I migliori ferri golf per principianti: guida all'acquisto del primo set

Bastoni

Giocare a golf con regolarità significa conoscere i segreti più remoti dello sport, allenare la tecnica e perfezionare lo swing con lo scopo di migliorare il tiro. Ma praticare la disciplina ad alti livelli richiede la giusta attrezzatura. La sacca da golf del professionista e dell’amatore esperto contiene 14 mazze al massimo, suddivise fra legni, ferri, ibridi e putter. Va detto, però, che per chi si avvicini allo sport per la prima volta, un set che comprenda 14 bastoni non è necessario. Molto meglio ripiegare su un numero limitato di mazze, compreso fra 9 e 11. Lo scopo di questo articolo è aiutare i golfisti principianti a scegliere gli strumenti adatti al proprio livello tecnico, a partire dal set ferri golf, le mazze più versatili in assoluto. Oltre ad una questione meramente numerica, vedremo di seguito quali sono le caratteristiche base dei migliori ferri golf per principianti.

Set ferri golf: meno è meglio

Ferro

I ferri sono le mazze più utilizzate dai principianti perché si prestano a molteplici scenari di gioco differenti. Che sia il tiro dal fairway, l’uscita dal bunker o dall’erba alta, ci permettono un approccio completo alla buca, ad esclusione solo del tee e del green. Il ferro 7 è il punto di partenza di ogni sacca, la mazza attorno alla quale costruire l’intero set ferri golf, aggiungendo il 5, il 6, l’8 ed il 9. In più, il PW (Pitching Wedge) risulta imprescindibile quando ci troviamo abbastanza vicini alla buca. Così come l’SW (Sand Wedge), da usare per spedire la pallina fuori dalla sabbia. Insomma, la scelta dei migliori ferri golf per principianti parte da qui, da queste 7 mazze immancabili.

Struttura e materiali: uno sguardo ai migliori ferri golf per principianti

Colpo da golf perfetto: con quale mazza?

Se il nostro scopo è imparare la tecnica e prendere confidenza con i fondamentali dello sport, ciò di cui abbiamo bisogno è un set ferri golf dal buon rapporto qualità-prezzo. Spendere troppo nel primo set può rivelarsi controproducente, soprattutto se non siamo convinti al 100% di proseguire il cammino sul campo da golf. A livello strutturale, la faccia del ferro da principiante dovrà essere particolarmente larga, per permettere al golfista in nuce di colpire la pallina con facilità. Per questo, consigliamo senza dubbio l’acquisto di un ferro con faccia perimetrale midsize o, ancora meglio, oversize. Venendo al bastone (o shaft), peso e flessibilità sono due degli elementi principali da prendere in considerazione. La grafite è il materiale che ci sentiamo di consigliare, essendo più leggera dell’acciaio e più flessibile. Il ferro in acciaio, infatti, permette al giocatore forte di fare tanta distanza con i propri tiri ma, di contro, penalizza l’appassionato che non ha ancora curato la tecnica al meglio. Tornando al discorso della flessibilità, nei migliori ferri golf per principianti dovrebbe posizionarsi su un livello medio. Un ferro molto rigido, infatti, si rivela perfetto per chi ha uno swing veloce. Per gli altri, meglio un modello più morbido del tipo Regular, Senior Flex o Ladies Flex.