Lo sapete che in media il 50% dei colpi in una gara sono effettuati dal putter?

Il motivo è semplice: il putter viene utilizzato per concludere una buca sul green. Questo bastone ha la canna dello shaft più corta rispetto a quella degli altri bastoni ed è realizzata in acciaio. Per finire in buca la pallina non deve alzarsi sul green, ma rotolare fino alla bandierina, per questo la faccia del putter ha pochi gradi di loft (angolo di impatto) e generalmente si aggira sui 3°- 4° di apertura. 

Scopriamo insieme questo importante bastone e la particolare relazione che si può instaurare con “lui”.

Quali forme esistono nel mercato del golf?

I putters sono suddivisibili tra Blade putters e Mallet putters. La differenza si nota a colpo d’occhio guardando la forma della testa del bastone.  I Blade putters sono i più famosi e conosciuti ed hanno la forma della testa a lama sottile. La forma a semicerchio, “la pancia”, appartiene invece ai Mallet putters. Quest’ultimi risultano più pesanti dei Blade, permettendo un movimento a pendolo più naturale, ma di contro perdono di sensibilità al tocco della pallina.

I marchi più noti.

I putters più noti e visti nei campi da golf sono gli Odyssey, i Titleist Scotty Cameron, i Ping, i Cleveland, i Taylormade ed i Bettinardi. La selezione degli Odyssey è varia e completa di tutte le forme e rappresenta l’apice del miglior rapporto qualità-prezzo, per questo sono quelli che si vedono di più nei green. Tra i più giovani l’Odyssey 2-Ball è il putter che negli ultimi anni ha spopolato: l’allineamento con le due palline dona molta sicurezza nell’address. Nel nostro catalogo online se ne trovano alcuni.

Gli Scotty Cameron ed i Bettinardi sono tra i più rari sul green a causa del loro prezzo elevato, ma hanno una notevole rifinitura ai dettagli.

I Putters Inesis

La collezione putters Inesis presenta sia Mallet che Blade putters. Tra i Mallet apprezzo particolarmente il modello 900. La forma a martello, o a corna, del modello Inesis 900 lo rende estremamente stabile all’impatto, tollerando anche i colpi decentrati. Questo putter inoltre presenta una chicca che non è solo estetica: la rifinitura nera opaca anti riflesso consente un’efficace visuale verso l’obiettivo.

Come scegliere il miglior putter da golf?

La scelta del putter è molto importante ed è anche molto soggettiva/personale… come scegliersi un partner. Le fasi della relazione che si hanno con questo bastone sono come le fasi che si hanno con la persona che si ama. Non a caso la maggior parte dei golfisti antropomorfizza il proprio putter, dandogli un nome, parlandogli amorevolmente o inveendogli contro.

Come puoi conoscere la tua dolce metà?

L’amore per un putter può nascere pian piano o può essere a prima vista…

 

I golf putter fitting

 

Sono come gli speed date: gli esperti di Club Fitting ne faranno provare di svariati e alla fine si troverà il putter che dona le sensazioni migliori rispetto agli altri. Oggi fare una sessione di Club Fitting è molto semplice, ci sono alcuni centri specializzati che offrono questo servizio. Oppure basterà semplicemente guardarlo e se la forma ci ispirerà un’enorme fiducia, il gioco sarà fatto, quello sarà il putter giusto per noi. E’ una sorta di attrazione istintiva. Guardandolo si dovrebbe pensare “Wow con questo me la sento imbucherò tutto, ho buone sensazioni!”.  

 

Test in campo

 

Dopo aver scelto il partner di gioco, si comincia a testarlo costantemente in campo e si consolida la relazione con esso, che, ve lo assicuro, non sarà tutta rose e fiori. Le performance con il nostro putter saranno come le montagne russe: periodi in cui lo si vorrebbe sposare perché imbuca tutto, regalando enormi gioie e soddisfazioni, alternati a periodi in cui lo si minaccia di spezzare in due o di esser lasciato e sostituito da un altro putter. I golfisti che ameranno veramente il proprio putter continueranno ad allenarsi duramente per risolvere questa crisi coniugale sportiva, altri invece non esiteranno a sostituirlo per riprovare le sensazioni piacevoli e appaganti di una cotta adolescenziale con un altro putter. 

Bastoni da golf per principianti o esperti: è importante scegliere bene.

Ma cosa succede quando la cotta per il nuovo putter svanisce? Spesso si ritorna al putter lasciato, perchè si sa… Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano.

 

 

 

 

Laura Spanevello
Sport Leader Golf
Decathlon Italia