di Team Editoriale

Volete creare un set di mazze da golf e avete bisogno di qualche consiglio per scegliere le più adatte e vincenti? Ecco come muovervi per trovare le migliori.

 

Le mazze da golf sono un elemento utile e prezioso per praticare questo meraviglioso sport a contatto con l’aria fresca e la natura. Fondamentale è saper scegliere quelle giuste per il proprio gioco, il proprio fisico, i propri obiettivi. Il golf prevede fino a 14 bastoni, differenti a seconda dell’abilità, della corporatura e degli handicap del giocatore: un driver, i legni da fairway, gli ibridi, il set di ferri, i wedges e un putter.

 

Per i primi periodi di gioco, però, è sufficiente munirsi di un set che contenga dai 7 ai 9 bastoni(i nostri kit Inesis sono da 7 e non da 9), i quali abbiano una caratteristica importante: la leggerezza, in modo da avere strumenti maneggevoli e le prime fasi di gioco prive di ostacoli. L’offerta di mazze da golf è molto ricca. Ma come si capisce quali sono le più adatte  per un neofita o un giocatore più esperto? Ecco le regole d’oro da seguire.

Accertare il proprio livello di gioco

Apparentemente le mazze sembrano tutte uguali, ma non lo sono. Tra una e l’altra ci sono alcune differenze che riguardano caratteristiche tecniche che si modellano su giocatori di diverso tipo. Per i principianti saranno più adatte alcune caratteristiche, mentre i giocatori esperti si concentreranno su altre. L’importante è, in base  al proprio livello scegliere di conseguenza quelle adatte al proprio gioco. Un principiante comporrà la propria sacca con elementi diversi e in numero inferiore rispetto a un esperto. Ma come si accerta il livello di gioco?

L’handicap

Il gioco è classificato in base al proprio handicap: l’handicap è un sistema che permette di avvantaggiare i giocatori più inesperti portando la palla in buca con più colpi rispetto ai giocatori più esperti. Il massimo di differenziale consentito in Italia consiste in 3 colpi (in più o in meno a seconda dell’esperienza del giocatore) a buca. Ecco una classificazione:

Handicap basso (0-5): golfista esperto, con una conoscenza approfondita sui segreti dello swing.

– Handicap medio-basso (5-15): golfista appassionato, che si dedica spesso a questo sport

– Handicap medio-alto (15-25): golfista ancora amatoriale, che può migliorare il proprio gioco.

– Handicap alto (25+): golfista inesperto, alle prime armi.

 

Più è alto il proprio handicap, più occorrono mazze in grado di “aiutare” a sollevare la palla da terra e portare a termine i colpi. Più l’handicap è basso, più il giocatore cercherà una mazza che lo aiuti nel proprio “gioco fantasista”, cioè a gestire gli effetti che imprimerà volontariamente alla pallina.

Scegliere i bastoni adatti al proprio livello

Ferri

Ferro da golf Inesis 500

I ferri sono molto versatili come bastoni, perché si prestano a diversi di colpi, e permettono di ottenere la massima precisione. In particolare, in questo tipo di bastoni troviamo queste tipologie, differenziate a seconda dell’esperienza (da giocatori più a meno esperti):

– Blade

– Semi-blade

– Perimetrale tradizionale

– Perimetrale midsize

– Perimetrale oversize

 

Le teste perimetrali midsize e oversize sono le più adatte ai principianti, perché permettono di ridurre le difficoltà, al contrario delle blade e semi-blade.

Wedges

Scanalature

Si tratta di ferri molto corti, utili per salvare la palla da situazioni di stallo, come ad esempio farla uscire dalla sabbia. Ecco la classificazione:

– pitching wedges

– sand wedges

– gap/approach wedges

– lob wedges

Il sand wedge è più adatto ai principianti e il lob wedge agli esperti. Il sand wedge (insieme al pitching wedge) è fondamentale e va scelto con cura.

Ibridi

Gli ibridi sono i bastoni che coniugano le caratteristiche dei ferri e dei legni, e che cercano quindi di unire il raggiungimento di lunghe distanze e la precisione del colpo. Variano a seconda delle inclinazioni, da 15 a 30 gradi (a seconda dei giocatori più o meno esperti). Si tratta di bastoni molto vari e versatili, da scegliere in base al proprio gioco e alle preferenze.

Putter

Mallet

I putter sono fondamentali per determinare l’ultima parte di gioco, andare in buca. Ce ne sono di diversi tipi, ma uno dei criteri con cui si può sceglierli è quello della propria altezza e corporatura.

Per 190 cm e oltre: 35 pollici

Per 180 cm circa: 34 pollici

Per 170 cm circa: 33 pollici

Per 160 cm circa: 32 pollici

La testa del putter invece è molto soggettiva, a prima vista deve infondere quella fiducia al giocatore che gli darà sicurezza nell’andare in buca.

Legni

I legni sono bastoni per colpi lunghi e spettacolari, in grado di spostare la palla su grandi distanze.  Hanno una testa in acciaio o titanio e uno shaft in grafite. Inizialmente non occorre avere tanti legni, si può comporre la propria sacca mano a mano che si procede con l’esperienza di gioco.

Driver

Faccia

Le teste dei legni, i driver, esistono in 3 diverse dimensioni a seconda del volo della palla (alto, medio, basso). La testa con volo basso è per esperti e non va opzionata dai giocatori che si approcciano a questo sport per la prima volta: meglio calibrarsi sul volo medio o alto.

Cogliere le differenze tra i bastoni

Le moderne mazze per il golf differiscono soprattutto per due elementi:

– la composizione (acciaio o grafite: il secondo materiale è più costoso ma anche più leggero, maneggevole e flessibile);

– la flessibilità dello shaft.

Un giocatore esperto cercherà mazze “più difficili” da controllare ma con la possibilità di creare dei virtuosismi durante un colpo, e modellarle sul proprio stile personale, consolidato e certamente diverso da quello di un principiante.

Generalmente sono quelle con le teste dei ferri più sottili quelle prescelte dai giocatori esperti, mentre i principianti hanno bisogno di strumenti più spessi che li aiutino a portare a termine i propri colpi, o i modelli ibridi che si sostituiscano – in un certo senso – all’inesperienza.

Farsi aiutare dai modelli sul mercato e dagli esperti

Il mercato propone tanti e diversi modelli di bastoni a seconda della qualità e del livello di gioco, Le mazze stesse presenti in commercio sono già classificate in base all’esperienza di gioco del singolo. Il modo ideale per effettuare il proprio acquisto è farsi dare dei consigli dal proprio maestro e capire, a tentativi, qual è il tipo di bastone più adatto al proprio gioco e alla propria corporatura.

I negozi Decathlon non mancano mai di venditori esperti pronti a consigliare il set di mazze migliore per un principiante, un giocatore amatoriale, uno di livello intermedio o più esperto. Gli specialisti di Decathlon sono pronti ad affiancare il giocatore che deve orientarsi tra l’offerta per compiere la scelta giusta.

 

Prima di effettuare un acquisto ci si può documentare sui siti e poi provare a impugnare le mazze per comporre il proprio set.  A mano a mano che si andrà avanti a giocare, si capirà meglio quali sono le proprie esigenze, per comporre la propria “sacca perfetta”.

 

La scelta delle mazze da golf non è un processo da improvvisare, ma va calibrato secondo i parametri che valutano le caratteristiche tecniche e quelle fisiche. Fondamentale, se si è alle prime armi, farsi consigliare da un esperto per capire come iniziare. A mano a mano che si prenderà confidenza con i bastoni, si potranno effettuare scelte sempre più mirate in base al proprio gioco e alle proprie caratteristiche.