di Team Editoriale

Il 28enne statunitense scalza l’amico Dustin Johnson che a sua volta aveva preso il posto di Rose, che aveva detronizzato Thomas… La doppietta all’Us Open e i due Majors su tre di quest’anno garantiscono per lui.

 

Il valzer del numero uno del mondo continua. Aggiudicandosi domenica a Jeju Island in Corea del Sud, Brooks Koepka è salito per la prima volta al comando del World Ranking, scalzando il connazionale Usa, Dustin Johnson, che a sua volta aveva appena preso il posto dell’inglese Justin Rose. Il 28enne di West Palm Beach è un re degno, il 23° re del ranking da quando, dal 1986, il computer stila la classifica in base ai risultati. Perché quest’anno il potente statunitense ha bissato gli Us Open 2017 – primo a riuscirci dopo Curtis Strange nel 1988, appena il settimo nella storia – e ha firmato anche il Pga Championships, dopo aver saltato il primo spicchio di stagione, incluso il Masters, per un’operazione al polso. Un re degno perché, senza super-star, è il terzo protagonista a altre al comando per la prima volta in carriera e che si alterna nel corso della stagione sulla poltrona più ambita con gli altri “top 4”, Dustin Johnson, Justin Thomas, Justin Rose. Rinverdendo i fasti del 1997, quando a darsi battaglia al vertice erano stati Norman, Lehman, Woods ed Els. Continua a leggere